Emergenza Covid19

18 Marzo 2020

EMERGENZA CODIV-19 – CONTINUITA’ SERVIZI ESSENZIALI –

EMERGENZA CODIV-19

  • CONTINUITA’ SERVIZI ESSENZIALI –

Visto il decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da CODIV-19”;

Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 23 febbraio 2020, recante “Disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6;

Visti i decreti del Presidente del Consiglio dei ministri del 25 febbraio 2020, del 1 marzo 2020, del 4 marzo 2020 recanti “Ulteriori disposizioni attuative del decreto-legge 23 febbraio 2020, n. 6”;

Visto il D.P.C.M. del 4 marzo 2020;

Visto il D.P.C.M. del 8 marzo 2020;

Visto il D.P.C.M. del 16 marzo 2020;

Viste le Ordinanze del Presidente della Regione Sicilia nn. 2, 3,4 e 5/2020;

Tenuto conto dell’evolversi della situazione epidemiologica e del carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia;

Considerato che l’accesso agli uffici pubblici è stato interdetto, dalle superiori disposizioni,

SI RENDE NOTO

Che l’accesso al pubblico è interdetto;

Che è stato attivato lo smart working per la maggior parte dei dipendenti;

Che il Comune garantisce in loco solo i seguenti servizi essenziali:

Stato civile e anagrafe, (con avvicendamento settimanale degli impiegati)

Polizia municipale,

Assistenza sociale, (con avvicendamento settimanale degli impiegati)

Manutenzioni, approvvigionamento idrico, cimiteri;

Protocollo, (con avvicendamento settimanale degli impiegati)

Gestione degli stipendi, gestione contabile, economato;

Gestione degli strumenti informatici e server;

Raccolta e smaltimento dei rifiuti tramite la ditta aggiudicataria.

EMERGENZA CODIV-19     – CONTINUITA’ SERVIZI ESSENZIALI –
torna all'inizio del contenuto
X